Come accedere al cassetto previdenziale INPS

Inps ha approntato il servizio di fruizione e di accesso al Cassetto previdenziale per consentire ai cittadini e a tutti i soggetti contribuenti di visionare online lo stato dei pagamenti relativi alle prestazioni a sostegno del reddito (indennità di disoccupazione ASPI e mini-ASPI, indennità di disoccupazione agricola, indennità di mobilità, indennità di disoccupazione ordinaria, ecc.).

Con messaggio n. 2436 del 10 febbraio 2014, l’Istituto di previdenza è intervenuto per presentare ai cittadini il «Cassetto previdenziale del cittadino».

Si tratta di uno strumento molto utile, fruibile online mediante accesso con autenticazione ai servizi telematici approntati dall’INPS, mediante il codice PIN oppure tramite identità SPID o mediante la Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Si tratta di un sistema di consultazione online che l’Istituto di Previdenza ha deciso di far fruire ai vari contribuenti evitando di perdere eccessivo tempo per recarsi fisicamente agli sportelli ubicati sul territorio nazionale. Il Cassetto previdenziale del cittadino è gestibile direttamente online dal proprio domicilio.

In questa guida cerchiamo di comprendere meglio che cosa sia il Cassetto previdenziale del cittadino, come si debba procedere con la consultazione online mediante autenticazione con il codice PIN rilasciato dall’INPS e quali siano le prestazioni a sostegno del reddito che è possibile consultare telematicamente.

Cassetto Previdenziale del cittadino: che cos’è

Il Cassetto Previdenziale del cittadino è uno strumento online approntato dall’Inps per poter consultare telematicamente le informazioni previdenziali di cittadini, aziende, commercianti e artigiani, iscritti alle varie casse e gestioni previdenziali.

Il vantaggio derivante dal fruire il Cassetto Previdenziale è quello di consentire al cittadino una più facile ed immediata consultazione telematica: basta inserire il proprio codice fiscale ed il PIN di accesso e si può procedere con l’inoltro telematico di tutte le domande per richiedere ed ottenere le prestazioni di sostegno al reddito, pagamenti di indennità, ISEE, dichiarazione precompilata, assegni familiari etc.

Cassetto Previdenziale del cittadino: iscrizione e modalità di accesso

Come già anticipato, ogni cittadino può accedere ai servizi approntati e presenti nel Cassetto previdenziale Inps mediante autenticazione con PIN rilasciato dall’Inps.

Il Pin può essere richiesto dal cittadino direttamente sul il sito dell’Inps, seguendo l’iter dedicato ai “servizi per il cittadino”. Qualora ci fosse qualche problema, è possibile recarsi fisicamente presso qualsiasi ufficio INPS ubicato territorialmente o chiamare il numero 803164 – da rete fissa – e lo 06 164 164, da telefono mobile.

Gli operatori telefonici forniscono tutte le informazioni necessarie per procedere con la richiesta ed il rilascio del codice PIN. Si ricorda che effettuata la richiesta del PIN, una prima parte del codice viene comunicata al richiedente attraverso email, PEC o SMS sul telefono.

La seconda parte del codice sarà spedita tramite posta all’indirizzo postale di residenza del soggetto richiedente. Una volta completo, il codice PIN può essere utilizzato per accedere ai servizi telematici approntati sul sito dell’INPS.

Oltre ai cittadini dotati di PIN, possono accedere al Cassetto Previdenziale anche gli operatori abilitati dall’INPS, i quali mediante accesso al sito Intranet è possibile accedere al menù “Processi”, selezionare la voce “Assicurato pensionato” e l’applicazione “Cassetto previdenziale del cittadino”: qui è possibile effettuare la ricerca per codice fiscale o per dati anagrafici del soggetto.

Una volta apparsa la schermata contenente il “Dettaglio soggetto”, si può selezionare la voce “Prestazioni” e la sottovoce “Pagamenti”, da cui compare il Report o Riepilogo di tutti i pagamenti (lista di tutti i pagamenti relative alle prestazioni economiche a sostegno del reddito del soggetto.

Il Riepilogo dei pagamenti delle prestazioni sono dettagliati e riportati in base ad un determinato anno di interesse (“Prestazioni in pagamento per l’anno xxxx”).

A cosa serve il Cassetto Previdenziale del cittadino?

Come già anticipato, il Cassetto Previdenziale è uno strumento di consultazione utile per tutti quei soggetti che sono iscritti ad una delle Gestioni Previdenziali dell’Inps (esempio: Gestione previdenziale degli artigiani e dei commercianti, Gestione separata).

Sia i lavoratori dipendenti che i lavoratori autonomi che i pensionati possono consultare il Cassetto previdenziale, il quale consente di monitorare:

  • tutti i versamenti contributivi effettuati,
  • monitoraggio delle scadenze di pagamento dei contributi previdenziali,
  • tenere traccia di tutte le erogazioni previdenziali erogate dall’Inps,
  • accedere alla dichiarazione dei redditi precompilata, per la sua accettazione o modifica,
  • presentare il modello ISEE,
  • richiedere prestazioni o domande all’Istituto di Previdenza,
  • richiedere online il DURC (documento di regolarità contributiva),
  • richiedere la Cassa Integrazione o la mobilità.

Come si evince dalla lista delle funzioni, il Cassetto previdenziale rappresenta il canale online della Comunicazione bidirezionale con l’INPS, con il quale inviare domande e ricevere comunicazioni.

Updated: 28 gennaio 2018 — 23:27

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MrFinanza © 2016 Frontier Theme