Conti online : cosa sono e come funzionano

I conti online sono dei conti correnti che vengono aperti senza recarsi nella filiale di una banca e dunque via Internet (online). Ma cosa sono nello specifico i conti correnti online e come funzionano ? Quali le differenze con i conti deposito?

APRI SUBITO IL TUO CONTO CORRENTE CONVENIENTE >>> CLICCA QUI <<<

In questa guida cercheremo di capire quali sono i vantaggi di un conto online gestito attraverso la rete. Come prima cosa potrete immaginare che ci sono dei costi di gestione notevolmente più bassi in quanto non si deve andare allo sportello per consultare una semplice lista movimenti o fare un bonifico.

conti-online Grazie ad i servizi di Internet Banking o Home banking è possibile gestire un conto online consultando l’estratto conto, gestendo i finanziamenti, inviando bonifici o facendo operazioni di pagamento come gli F24, il canone rai piuttosto che una ricarica telefonica. Oggi grazie ai conti online non è più necessario recarsi in Banca per ogni minima operazione.

Ma andiamo con ordine. Innanzitutto bisogna fare chiarezza tra i tipi di conti online esistenti. Oltre ai tradizionali conti correnti on line ci sono anche delle soluzioni di risparmio come i conti deposito che funzionano in maniera leggermente diversa. I conti correnti online sono generalmente equiparabili ai tradizionali conti in banca con la differenza che si possono fare le operazioni dal proprio pc di casa via internet. I conti deposito online sono invece dei prodotti di risparmio a tutti gli effetti. Vediamo le differenze sostanziali.

Conto corrente o conto deposito : le differenze

Oggi tutti abbiamo bisogno di gestire le nostre finanze e dunque tutte le persone hanno bisogno di un conto corrente bancario.

I lavoratori di solito si fanno arrivare lo stipendio sul conto corrente ma ci possono essere anche i giovani che hanno bisogno di accumulare denaro oppure di carte di pagamento come bancomat e carte di credito. Le famiglie hanno bisogno di pagare le utenze come le bollette della luce e del gas o accreditare lo stipendio. Anche i pensionati hanno bisogno di un conto per ricevere la propria pensione. Ci sono poi utenti particolari che investono e fanno trading online tramite il loro conto. Un conto dunque è indispensabile, sopratutto in un’era dove facciamo molti acquisti sui portali di ecommerce.

C’è poi una esigenza più specifica che è quella di risparmiare soldi, in questi casi la soluzione più adatta è quello del conto deposito. Alcune soluzioni di conti online molto convenienti le trovate qui (clicca qui per consultare l’offerta).

Conto deposito : come funziona

I conti deposito sono dei conti in cui è possibile depositare denaro con contanti o attraverso trasferimenti di denaro (bonifico). La differenza principale con i conti normali è che la banca o la finanziaria offre un rendimento cioè un guadagno al correntista in base alla giacenza media del conto. I soldi depositati, però, sono sottoposti ad un vincolo con la banca.

La Banca cioè offre un rendimento fisso in cambio dell’impegno a non prelevare i soldi prima di una scadenza. Ad esempio il correntista può depositare 5 mila euro vincolandoli a 1 anno con tassi di rendimento che possono arrivare anche al 2%. Alla fine del vincolo il correntista può prelevare il capitale che avrà un saldo di 100 euro in più o potrà stipulare un nuovo vincolo.

Come si fa a scegliere un conto deposito conveniente? Al momento dell’apertura bisogna fare attenzione alle caratteristiche offerte come i tassi proposti ed eventuali costi e spese. In base a questo si può decidere se quel conto deposito fa per noi oppure no. Attenzione anche a leggere le condizioni e valutare tutte le clausole come le possibilità si svincolare i soldi, le penali da pagare ed eventuali costi di gestione. Alcuni conti deposito sono ad esempio legati ad alcuni parametri economici come l’inflazione e quindi possono subire variazioni. Se avete dei soldi da risparmiare è consigliabile aprire più di un conto deposito in modo da non essere vincolati ad una Banca. Generalmente le aperture di nuovi conto deposito sono convenienti, in genere alcune banche offrono il rimborso dei costi di bollo oppure il canone zero.

Conti online : meglio in Banca o alle Poste italiane?

Come sapete è possibile aprire un conto corrente andando in una Banca oppure alle Poste. I conti di Poste italiane hanno delle condizioni leggermente diverse da quelli delle Banche. E’ anche vero che le Poste Italiane stanno diventando sempre più simili alle banche tradizionali.

E’ meglio quindi aprire un conto in Poste Italiane o in Banca ? La risposta è dipende in quanto ci sono molte caratteristiche che devono essere valutare con cura.

La scelta di un conto corrente deve essere basata su alcuni fattori :

  • i costi di apertura e di mantenimento
  • i costi dell’home banking
  • i costi delle carte bancomat e di credito
  • l’uso a cui è destinato il conto
  • la possibilità di associare prodotti di risparmio e/o finanziari

Si tratta di conti correnti molto simili che però hanno delle differenze sostanziali. Ad esempio i conti bancari sono molto più adatti ad un uso professionale. Chi ha un lavoro e una famiglia probabilmente preferisce aprire un conto in Banca su cui versare lo stipendio anche se le Poste offrono delle soluzioni buone. Le aziende ad esempio utilizzano quasi sempre i conti bancari.

Probabilmente i giovani ed i pensionati possono sfruttare meglio i vantaggi dei conti di Poste italiane in quanto le spese sono inferiori.

Qualunque sia la scelta bisogna farla in relazione alle proprie esigenze e all’uso che si intende fare di quesl conto.

Conti online a zero spese ?

Fra i conti online più richiesti ci sono i cosiddetti conti zero spese. Questo termine spesso non è visto di buon occhio dai consumatori in quanto si pensa che ci siano dei costi nascosti o la possibilità addirittura di truffe.

In realtà oggi Internet ha reso possibile un abbattimento dei costi notevole, un qualcosa di impensabile fino a qualche anno fa. Oggi è possibile aprire un conto zero spese con risparmi notevoli sia sul canone che sui costi accessori.

Cosa c’è di vero in tutto questo ? E qual è la differenza con i conti tradizionali ? In generale un conto a zero spese non ha dei limiti rispetti ad un conto tradizionale. I servizi essenziali sono gli stessi come la possibilità anche di avere carte o fare pagamenti. La differenza la fanno i costi dei servizi che si pagano recandosi in filiale.

Se si sceglie di attivare un conto zero spese le operazioni che si fanno online sono completamente gratuite. Il prezzo da pagare è però quello di pagare le singole operazioni se si decide di recarsi in banca. Per questo motivo i conti di questo tipo sono scelti sopratutto dai giovani o da persone che sanno usare le tecnologie e non hanno bisogno di andare in Banca. I costi delle operazioni sono comunque dell’ordine di qualche euro, non sono comunque salati. Generalmente anche le operazioni fatte al bancomat sono gratuite per i conti zero spese. Si pagano invece i costi di bollo come i conti tradizionali.

Migliori conti deposito

Quali sono i migliori conti deposito ? In generale ci sono molte compagnie che offrono dei servizi molto validi sopratutto online e con rendimenti molto elevati.

Ad esempio Widiba ha dei conti depositi con tassi e rendimenti del 2% lordi se il correntista deposita vincolando i propri soldi a 12 mesi. E’ possibile aprire il conto deposito Widiba online e non ci sono spese di gestione se non le imposte di bollo previste dalla legge.

Un’altra soluzione interessante è il conto deposito Findomestic, un conto che la finanziaria offre con un rendimento lordo dell’1,5%. E’ più basso dei concorrenti ma Findomestic non applica alcun costo di gestione e rimborsa anche l’imposta di bollo.

Ci sono poi altre soluzioni che però offrono dei tassi di interesse inferiori all 1% netto. Con questi istituti di credito depositando ad esempio 10.000 euro e vincolando a 12 mesi si intascano meno di 100 Euro.

Ad esempio Ing Direct offre il classico Conto arancio diventato sempre meno conveniente con tassi e rendimenti lordi. Un’altra soluzione di conto deposito è offerta da Che Banca ma anche in questo caso i tassi non sono il massimo. Oggi molti istituto di credito hanno le mani legate a causa delle misure imposte dalla Banca Centrale Europea che ha mantenuto i tassi molto bassi limitando la possibilità di offerte di conti deposito più convenienti. La situazione attuale è questa ma non è detto che non possa cambiare anche in un futuro non troppo lontano.

Migliori conti tradizionali

Ora vediamo come fare a capire quali sono i migliori conti correnti tradizionali. Ci sono molte banche e molte offerte che differiscono di poche condizioni.

Quali sono i parametri con cui selezionare il miglior conto corrente ? Come abbiamo detto in precedenza bisogna capire quali sono le proprie esigenze specifiche. In base ai prodotti collegati di cui si ha bisogno (carte di pagamento, finanziamenti) sarà possibile scegliere un conto piuttosto che altro.

Ad esempio chi non va mai in Banca può scegliere le soluzioni di conto zero spese. Attualmente le migliori offerte le danno Hello Bank del gruppo Bnl, Che Banca e Widiba.

In alternativa è possibile scegliere di aprire un conto corrente tradizionale nelle Banche più conosciute come Unicredit, Intesa Sanpaolo o alle Poste Italiane.

Ci sono soluzioni per tutti i gusti. E’ importante leggere bene tutte le condizioni e valutare bene quelli che sono i messaggi pubblicitari proposti dalle Banche che hanno l’obiettivo di attirare nuovi clienti.

Updated: 3 ottobre 2016 — 21:16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MrFinanza © 2016 Frontier Theme