Dimissioni senza preavviso : come fare

Il lavoratore che all’improvviso vuole cambiare lavoro è tenuto a presentare alla sua azienda o al datore di lavoro le sue dimissioni. Come si fa a licenziarsi da un posto di lavoro ? Il modo tradizionale consiste nell’inviare una lettera cartacea detta lettera di dimissioni per avvisare il proprio datore che non si intende più lavorare per quell’azienda. Tale lettera costituisce a tutti gli effetti il preavviso i cui termini sono spesso specificati nel contratto.

Questa procedura è indispensabile perchè mette l’azienda o il datore di lavoro nella situazione di dover cercare un sostituto perchè la posizione lavorativa rimarrebbe scoperta. Per evitare disagi esiste il meccanismo del dare il preavviso.

Inviata la lettera tutto continua come prima fino alla scadenza. Il lavoratore continua a lavorare fino ad una certa data che costituisce il tempo del preavviso. Scaduti i termini può non presentarsi più ed iniziare il suo nuovo lavoro. Ci sono per dei casi in cui il lavoratore non è tenuto a dare il preavviso. Vediamo quali sono questi casi. Ad ogni moto conviene fare riferimento al proprio contratto di lavoro e a quello collettivo nazionale delle varie categorie

lettera-dimissioni-preavviso

Come licenziarsi senza dare preavviso

Essenzialmente un lavoratore può dare le dimissioni e dunque licenziarsi senza preavviso in casi molto specifici :

  • Durante il periodo di prova previsto dalla legge il lavoratore può dimettersi senza problemi. Può verificarsi quando il lavoratore nel frattempo ha ricevuto un’altra proposta o è insoddisfatto del lavoro che sta svolgendo in prova
  • Per giusta causa ovvero se ci sono dei motivi gravi come scorrettezze compiute dal datore di lavoro. Se ad esempio non viene pagato lo stipendio o non vengono pagati i contributi previdenziali INPS un lavoratore può licenziarsi in quanto sono cambiate le condizioni del contratto
  • Da contratto : in alcuni casi ci può essere una clausola nel contratto o il datore ed il lavoratore fanno un accordo specificando che non è necessario fornire preavviso in caso di dimissioni

In alcuni casi il lavoratore potrebbe decidere comunque di dare le dimissioni senza preavviso anche se non sussistono le condizioni precedenti. Cosa accade in questi casi ? Il datore di lavoro può rivalersi sul lavoratore chiedendo una indennità detta di mancato preavviso il cui importo viene calcolato sugli stipendi o retribuzioni che si sarebbero ricevute. Questo viene fatto tipicamente tramite trattenute in busta paga. La stessa indennità dovrebbe essere pagata dal datore di lavoro nel caso opposto in cui fosse lui a licenziare il lavoratore senza preavviso.

Updated: 24 febbraio 2016 — 16:58

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MrFinanza © 2016 Frontier Theme