Fondi pensione e assicurazioni vita: le differenze e i vantaggi

Qual è la differenza tra fondi pensione e assicurazioni sulla vita? Cosa sono i fondi pensione? Cosa sono le assicurazioni sulla vita? Quali sono i vantaggi di stipulare i fondi pensione? Quali sono i vantaggi di stipulare assicurazioni sulla vita?

In un contesto economico sempre più fragile e incerto, in molti vogliono prendere contromisure al fine di garantirsi un po’ di stabilità economica in più. E quindi si chiedono quale sia la differenza tra misure diverse utili allo scopo.

Diciamo subito che le assicurazioni sulla vita rappresentano uno strumento tradizionalmente molto diffuso tra gli italiani. Tuttavia, da un ventennio ad essi si sono affiancati i fondi pensione. Specie con lo scopo crescente di tutelare il proprio futuro pensionistico. Infatti, a partire dalla Riforma Dini del 1995, il sistema pensionistico italiano è stato sempre più complicato, al fine di evitare il collasso degli enti di previdenza preposti all’erogazione delle pensioni. A partire proprio dall’Inps.

In questa sede cercheremo di darvi qualche delucidazione in più riguardo quale sia la differenza tra fondi pensione e assicurazioni sulla vita.

Assicurazioni vita cosa sono

Cosa sono le assicurazioni sulla vita? Si tratta di contratti in cui pagando un premio, il contraente assicura un evento riguardante la vita dell’assicurato (come può essere la morte o l’invalidità).

Fondi pensione cosa sono

Cosa sono i Fondi pensione? Si tratta di forme di risparmio con cui, con quanto versato e i rendimenti ottenuti, si costruisce una pensione integrativa che si affianca a quella pubblica.

Assicurazione vita Vs Fondi pensione, quali sono i più diffusi

Quali sono i più diffusi tra l’assicurazione vita e i fondi pensione? Secondo i dati diramati di recente dalla Covip (acronimo di Commissione di vigilanza sui fondi pensione), nel corso del 2017 il tasso di adesione alla previdenza integrativa è aumentato dell’8,2% rispetto all’anno precedente. Giungendo così a circa 8 milioni di aderenti .

L’IVASS (acronimo di Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni), riscontra invece una diminuzione di richiesta in favore della delle assicurazioni sulla vita tradizionali di ramo I, scesi come sono dai 72 miliardi di euro a poco più di 61 miliardi di euro.

Ma, di contro, un aumento di quelle di ramo III – le cosiddette polizze linked – che sono dei prodotti a contenuto principalmente finanziario. Incrementati di quasi 10 miliardi di euro dei premi raccolti.

Assicurazione vita e Fondi pensione differenze

Quali sono le differenze tra assicurazione vita e fondi pensione? Con la prima, il contraente paga un premio e l’assicuratore pagherà una somma al verificarsi di un evento riguardante la vita dell’assicurato. Come può essere, come detto, la morte o l’invalidità di quest’ultimo.

Il Fondo pensione, invece, è uno strumento di risparmio con il quale l’aderente si costruisce una pensione integrativa attraverso una contribuzione al fondo stesso e i rendimenti ottenuti dall’investimento delle somme versate.

La prestazione pensionistica in rendita o in capitale viene erogata anche in questo caso in concomitanza con il raggiungimento dei requisiti per la pensione pubblica ordinaria.

Oltre ai due, occorre aggiungere i cosiddetti piani individuali pensionistici (PIP), prodotti di previdenza integrativa costituiti sotto forma di assicurazioni sulla vita. Nonché le polizze vita vere e proprie.

I piani individuali pensionistici sono gestiti esclusivamente da imprese assicurative perché costituiti nella forma di contratti di assicurazione sulla vita. Il ramo assicurativo di riferimento può essere il ramo I (le polizze tradizionali) o il ramo III (le polizze Unit-linked).

Il PIP consiste, inoltre, in un patrimonio autonomo e separato all’interno di quello della compagnia assicurativa. Visto lo scopo pensionistico le risorse versate dagli aderenti sono nettamente distinte dalle altre risorse del patrimonio complessivo della compagnia. Questo significa che sono “intoccabili”.

Quest’ultima, che sembra una accezione negativa che rievoca termini di gangesteriana memoria, in realtà si riferisce al regime di salvaguardia. Per Regime di salvaguardia si intende l’insieme delle previsioni normative volte a riconoscere una tutela rafforzata al risparmio dell’aderente (intangibilità assoluta o relativa). Ciò avviene perché il risparmio è diretto al conseguimento di una pensione complementare (risparmio finalizzato) e pertanto ha una funzione sociale che come tale va tutelata.

Assicurazione vita e Fondi pensione perché importanti

Perchè le assicurazioni sulla vita e i Fondi pensione sono importanti?

Entrambi gli strumenti hanno una finalità previdenziale ed integrano il sistema previdenziale pubblico notoriamente in affanno. Lo fanno però, come visto, in modo diverso.

Le assicurazioni sulla vita coprono ad esempio i bisogni derivanti dalla morte dell’assicurato. In genere, la principale fonte di reddito di una famiglia. Si pensi, ad esempio, ad un anziano la cui pensione aiuta non poco i bilanci familiari di figli disoccupati o con lavori precari.

Nel caso di una polizza Long Term Care (LTC), invece, ci si assicura una rendita nel caso si verifichi una situazione di non autosufficienza. O ancora, con una polizza per l‘invalidità si raccolgono le risorse economiche necessarie per far fronte alle necessità che ne derivano.

Il fondo pensione è stato invece pensato per tutelare tutti i bisogni futuri legati alla fase del pensionamento, per garantirsi un di tenore di vita adeguato una volta terminata l’attività lavorativa.

Al contraente vengono proposte anticipazioni o di riscattare la posizione accumulata per perdita del lavoro o invalidità. Ma può anche sottoscrivere delle coperture assicurative accessorie.

Assicurazione vita e Fondi pensione vantaggi

Quali sono i vantaggi di stipulare assicurazione vita o fondi pensione?

Nei fondi pensione è garantita un’intoccabilità assoluta delle risorse accumulate dagli aderenti in quanto formano un patrimonio autonomo e separato rispetto a quello del gestore (banca, assicurazione, SGR o SIM).

E’ anche vero però che mentre nei fondi pensione la funzione previdenziale è data sempre per certa, nelle polizze vita dipende dalla tipologia di contratto.

Ancora, nelle assicurazioni vita il vantaggio fiscale consiste nella detraibilità dal reddito dichiarato ai fini IRPEF dei premi versati. Una volta calcolata l’imposta IRPEF dovuta sul reddito dichiarato, vengono dettratte parte delle spese assicurative sostenute nel corso dell’anno d’imposta di riferimento.

Nei fondi pensione, invece, il beneficio fiscale consiste nella deducibilità dei contributi versati dal reddito dichiarato ai fini IRPEF, entro il limite annuale di 5.164,57 euro. Prima che venga applicata l’aliquota IRPEF, i contributi vengono sottratti riducendo l’imponibile fiscale con conseguenti minori imposte da versare.

Infine, la previdenza integrativa ha un regime fiscale agevolato pure in fase di accumulo e di erogazione della pensione integrativa.

Updated: 22 Febbraio 2019 — 7:53

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MrFinanza © 2016 Frontier Theme