Come e perché stipulare l’assicurazione per il viaggio

Sempre più persone scelgono di prenotare i viaggi con largo anticipo, per risparmiare sui costi dei biglietti aerei e dell’alloggio. I viaggi stanno assumendo un carattere molto pragmatico, perché i viaggiatori stessi hanno capito che prendersi per tempo è l’unica regola da applicare per rendere il viaggio più leggero dal punto di vista economico.

I dati parlano di un risparmio che può arrivare anche al 40% per la stessa meta e lo stesso alloggio, se voli e alberghi vengono prenotati con il giusto anticipo. Ma c’è un aspetto che non tutte le persone considerano e che merita di essere approfondito, soprattutto se il viaggio ha una destinazione esotica. Si tratta dell’assicurazione per il viaggio, una polizza che può avere una natura molto diversa e che parte da modelli basic fino a soluzioni all inclusive.

Perché serve una assicurazione viaggio?

Stipulare l’assicurazione di viaggio è un modo per mettersi al riparo da eventuali inconvenienti o problemi gravi che possono succedere nei paesi esteri e molte persone si affidano alla rete per risparmiare anche in questo verso. Ciò che conta è avere le idee chiare ed essere lungimiranti, soprattutto se la meta del viaggio è una destinazione a rischio dal punto di vista igienico sanitario. Chi si reca in india o in Africa, in aree sperdute, può infatti correre il rischio di contrarre delle malattie anche gravi e debilitanti e avere necessità di ricevere cure immediate e, nei casi più gravi, di essere rimpatriato. Alcune polizze prevedono la cura sul posto, in stati dove la sanità è spesso privata e la parcella viene emessa in dollari e non in moneta locale, con traduzione della ricetta o del responso. Altre polizze sono più complete e sostengono i costi del rimpatrio o del ricovero ospedaliero.

Come stipulare un’assicurazione per i viaggi

Ogni meta merita, quindi, di essere valutata con attenzione e i viaggiatori devono considerare quale è il sistema sanitario in vigore in un certo paese, al fine di fare la scelta giusta. È quindi importante che l’assicurazione viaggio comprenda lo smarrimento dei bagagli e che possa coprire eventuali incidenti che accadono in territorio extra nazionale. La scelta migliore è di stipulare una polizza viaggio con un professionista, che può consigliare il viaggiatore e ricercare una soluzione conveniente, ma soprattutto chiara nei termini.

Il viaggiatore può quindi recarsi presso la propria compagnia assicurativa e chiedere le informazioni del caso, valutando la situazione dello stato meta del viaggio e i maggiori pericoli che può correre, informandosi in rete e nei forum di viaggiatori. Chi desidera risparmiare può sicuramente optare per le assicurazioni viaggio online, che presentano un costo minore perché non vi è l’intermediazione fisica. In questo caso bisogna essere molto bravi nella navigazione in rete e abili nel capire tutte le clausole della polizza, per non correre il rischio di rimanere scoperti durante il viaggio. La regola d’oro è di approfondire la questione con una persona esperta, soprattutto se il viaggio è lungo e tocca mete particolari, dove non sono presenti strutture sanitarie e dove il sistema è completamente privato.

Updated: 20 marzo 2017 — 23:01

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MrFinanza © 2016 Frontier Theme