Salgono le immatricolazioni di auto in Italia

Per la prima volta dopo 34 mesi il mercato dell’auto ha chiuso a luglio con un segno negativo, anche se ha recuperato in modo importante nel mese di agosto. Questi sono i dati comunicati dall’Associazione dei Costruttori Europei ACEA, la quale ha monitorato le immatricolazioni in 28 paesi dell’Unione Europea e dell’Efta. In totale il mese di luglio ha registrato 1.163.087 immatricolazioni segnando un calo del -1.8% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, mentre nel mese di agosto le 855.466 immatricolazioni hanno fatto volare i report a quota +9.5%. E nel complesso? I dati complessivi guardano al segno più, con una percentuale di vendite aumentate del 7.8%.

immatricolazioni-autoSecondo il Centro Studi Promotor, l’Europa delle auto gode di buona salute, anche se è ancora un po’ distante dai livelli pre crisi del 2007, ma ugualmente felice nel segno di ripresa degli ultimi anni. Il livello pre crisi potrebbe essere raggiunto nel 2017 e il calo registrato a luglio può essere interpretato con un piccolo ‘scivolone’, che statisticamente è giustificato dalla presenza nel mese di due giornate lavorative in meno.

In Europea Italia e Spagna hanno registrato nel complesso i maggiori picchi di immatricolazione, il Bel Paese con il +20.1% e la penisola iberica con il + 14.6%. Gli stati mediterranei sono stati seguiti dalla Germania con il +8.3%, dalla Francia con il +6.7% e dal Regno Unito con il +3.3%. Per quanto riguarda i marchi di vetture immatricolare il gruppo Fca ha segnato un piccolo rallentamento ma ha saputo tenere bene nei mesi estivi di luglio e di agosto.

Nel complesso, le immatricolazioni sono state quindi positive nel nostro paese, segno che il popolo italiano sta cominciando ad acquistare automobili e pensare ad una mobilità maggiore per il futuro. Le immatricolazioni meritano infatti di essere lette come segnale e voce della ripresa del settore automobilistico, ma anche come specchio dei consumi e delle scelte economiche degli italiani nel settore dei trasporti privati.

Updated: 23 settembre 2016 — 19:51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MrFinanza © 2016 Frontier Theme